Performance World Class e Snella nelle PMI, Piccole e Medie Imprese - Carlo Scodanibbio, Consulente Industriale, Consulente di Lean Management
scodanibbio.com


Carlo Scodanibbio
Consulenza Industriale
Consulente di Lean Management

prospetti sinottici (37)


home     profilo     consulenza     formazione     eventi     contatti 
Project Management - concetti base - 1


Il Project Management (PM) è la disciplina operativa di base per l'industria progettuale (operante "su commessa", "per contratto", "per progetto" - incluse le imprese di costruzioni, installazioni e montaggi, società di engineering, ecc.).
I principii di base del Project Management, ormai vecchi di mezzo secolo, sono ben validi ancor oggi. Sotto la luce della filosofia del Value Management nuovi concetti sono stati introdotti ed applicati al Project Management tradizionale. Anche la Theory of Constraints (Teoria dei Vincoli) ha apportato caratteristiche innovative.
Infine, è subentrata la filosofia del Pensiero Snello (--> approfondisci) che ha raggruppato tutte le principali Discipline Operative, compreso il Project Management, sotto le sue ali.

Il risultato finale, il Project Management più attuale, è quello che chiamo Lean Project Management (Project Management Snello) (--> approfondisci).

Per quanto riguarda invece l'Industria Manifatturiera e l'Industria dei Servizi, il Project Management è invece ancora piuttosto sconosciuto, anche nel suo formato tradizionale di base.
Il che è ancora più vero nella PMI. Questo è un notevole svantaggio, in quanto entrambi tali settori industriali hanno estremo bisogno di adottare del sano PM in molte situazioni, come ad esempio:

- Sviluppo di nuovi prodotti o servizi

- Gestione di ordini o commesse speciali, personalizzate, ad hoc (ordini speciali)

- Progetti di miglioramento della Performance Aziendale

- Ristrutturazioni o grosse modifiche organizzative

- Ristrutturazioni o modifiche fisiche (alla sede aziendale, a stabilimenti ed uffici, ai servizi logistici, ecc.)

- Progetti speciali di ogni tipo


L'impresa del nuovo mondo deve adattarsi rapidamente al cambiamento ambientale. La routine e la staticità sono ormai concetti del passato. Il che comporta imbarcarsi in progetti di vario tipo.
Ecco perché il Project Management è indispensabile: la PMI deve conoscere i suoi principii base ed applicarli dovutamente allorchè insorga il bisogno.
 
 
Allora, che cos'è il Project Management ?
Questa è la sua definizione:

Gestione sistemica di un'opera (il progetto) le cui caratteristiche principali sono: complessità - unicità - ciclo di vita limitato nel tempo.
Avente lo scopo di trasformare efficacemente e con soddisfazione generale un obiettivo ben definito in risultato.
Per mezzo di un processo (continuo, integrato, e teso alla massima efficienza) di pianificazione e controllo di risorse di vario genere, contro vincoli condizionali ed interconessi di COSTI-TEMPI-STANDARD QUALITATIVI.
Nel rispetto delle politiche generali e delle procedure amministrative dell'azienda, come pure dei suoi valori e principii culturali.
E nella piena e consapevole comprensione degli obiettivi aziendali di medio e lungo termine.

TEMPI, COSTI, e STANDARD QUALITATIVI sono i cosiddetti parametri di progetto (il triangolo del Project Management). E' il loro equilibrio che fa un progetto "di successo", apportando soddisfazione a tutte le parti coinvolte.

i parametri del progetto

Tale equilibrio, ben delicato di natura, si riesce ad ottenere solo con l'applicazione disciplinata di principii di Project Management. Se tali principii sono carenti od assenti, l'equilibrio si perde. Ed il risultato finale del progetto potrebbe essere ben diverso da quanto voluto od atteso.........

parametri di progetto fuori equilibrio

Quando in un progetto (commessa, contratto....):
- il tempo di completamento è in eccesso rispetto a quanto programmato, o
- i costi sono superiori a quanto stimato, o
- i risultati qualitativi sono al di sotto delle specifiche, o
- il tempo di completamento viene rispettato, ma a spese di costi superiori al previsto, o
- la qualità in uscita è quella voluta, ma a spese dei tempi esecutivi, o
- ci sono delle insoddisfazioni,

i segnali sono molto chiari: il Project Management è carente.

Altri sintomi di carenza o lacunosità di PM sono i seguenti:
- Avvio del progetto: lento, difficile, a fatica...
- Completamento del progetto: lungo e "doloroso", a singhiozzo
- Elevata rotazione di personale
- Sforzi (per ottenere qualcosa): sovrumani
- Sprechi
- Mal utilizzo delle risorse
- Alto livello di "imprevisti"
- Stress, frustrazioni, ansietà, demotivazione, senso di inadeguatezza....
- Mancanza di flessibilità, malintesi frequenti, comunicazione povera, carente
- Tendenza allo "scaricabarile"....
- Desiderio di "eroismo" o tendenza al "martirio"
- e molti altri

In presenza di sintomi di tal natura, la medicina è semplice e scontata: sane, solide pillole di Project Management.      (--> continua)

      inizio

tavola di navigazione tra prospetti sinottici
(puntando il mouse sopra il numero dei prospetti sinottici pubblicati si otterrà la loro descrizione)
01 02 03 04 05 06 06b 06c 07 07b 07c 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 37b 37c 38 39
40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 51b 51c 52
52b 52c 52d 52e 53 54 54b 54c 54d 55 56 56b 56c 56d 56e
58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 71b

 

 

https://www.scodanibbio.com
Per usufruire appieno di tutte le caratteristiche del sito, attivare il JavaScript e consentire i pop-up